Trasmettiamo un approfondimento  sul tema della sanificazione degli ambienti, distanze e misurazioni della temperatura ed un regolamento aziendale generico  di prevenzione da covid-19 da tenere in azienda in caso di controlli .

Recentemente abbiamo illustrato tutti gli obblighi previsti dalla recente ordinanza n. 38 della Regione Toscana (prescrizioni per la sicurezza nei luoghi di lavoro e attività economiche). Tali disposizioni riguardano le attività già aperte e quelle in deroga ai codici Ateco autorizzati, che hanno riaperto con il via libera delle prefetture.

Ora riteniamo utile portarvi a conoscenza dei seguenti approfondimenti riguardanti più in specifico la  gestione degli spazi, dipendenti e sanificazione degli ambienti sottolineiamo, tra le altre cose:

Gestione degli spazi e delle procedure di lavoro.

E’ comunque obbligatorio l’uso della mascherina negli ambienti di lavoro pubblici e privati:

a) in spazi chiusi in presenza di più persone;

b) in spazi aperti quando, in presenza di più persone, non è garantito il mantenimento della distanza interpersonale;

In presenza di febbre o altri sintomi influenzali, suggestivi di COVID-19 è fatto divieto di recarsi sul posto di lavoro ed è obbligatorio rimanere al proprio domicilio. Il datore di lavoro si attiva per assicurare quotidianamente, all’inizio del turno di lavoro, il rispetto della presente disposizione utilizzando idonei strumenti di misurazione della febbre o anche mediante dichiarazione sostitutiva da parte del dipendente;Il datore di lavoro è tenuto a tenere le dichiarazioni rilasciate dai dipendenti in caso di controlli dagli enti predisposti al controllo. vedi il modello Autocertificazione misurazione della temperatura

Prima dell’accesso al posto di lavoro è necessario detergersi accuratamente le mani, utilizzare la mascherina protettiva e utilizzare guanti monouso. La frequente e minuziosa pulizia delle mani è raccomandata in più momenti dell’attività lavorativa. Anche i guanti devono essere sanificati periodicamente. Il datore di lavoro installa nei luoghi di lavoro idonei e diffusi dispenser per detergere le mani, inoltre, fornisce mascherine protettive e guanti monouso. Qualora non fosse reperibile il gel detergente, effettuare il normale lavaggio con acqua e sapone.

Quando, anche mediante la riorganizzazione dei processi produttivi, non fosse possibile il mantenimento della distanza di 1,8 metri è necessario introdurre elementi di separazione fra le persone o l’utilizzo di altri dispositivi come mascherine FFP2 senza valvola per gli operatori che lavorano nello stesso ambiente. Qualora le mascherine FFP2 non fossero reperibili, fino al 31/07/2020 (salvo modifiche ed integrazione) vige lo stato di emergenza e e si deve indossare una qualsiasi mascherina che si ha in dotazione.

Deve essere garantita la sanificazione degli ambienti con frequenza di almeno due volte al giorno  e comunque in funzione dei turni di lavoro.

La sanificazione di cui al punto precedente può essere svolta tramite le normali metodologie di pulizia utilizzando prodotti quali etanolo a concentrazioni pari al 70% ovvero i prodotti a base di cloro a una concentrazione di 0,1% e 0,5% di cloro attivo (candeggina) o ad altri prodotti disinfettanti ad attività virucida, concentrandosi in particolare sulle superfici che si toccano. Tali adempimenti devono essere ordinariamente registrati da parte del datore di lavoro o suo delegato, su supporto cartaceo o informatico.

Laddove siano presenti impianti di areazione deve essere garantita la sanificazione periodica, secondo le indicazioni contenute nel “Rapporto ISS COVID-19 n. 5/2020. Indicazioni per la prevenzione e gestione degli ambienti indoor in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2.”; altrimenti ne deve essere previsto lo spegnimento, garantendo la massima ventilazione dei locali.

Si allega anche un regolamento aziendale generico  di prevenzione da covid-19 da tenere in azienda in caso di controlli ed allegare (per chi tenuto) come parte integrante del proprio DVR (documento valutazione rischi). vedi il modello Regolamento aziendale generico prevenzione da Covid-19

Per ulteriori informazioni e chiarimenti:

Pistoia: Michele Merola tel. 0573927740 – Cristina Benigni tel. 0573927746

Montecatini Terme: Romina Maccioni tel. 0572957233 – Maila Bettaccini tel. 057295723