Il D.L n. 152 del 6 novembre 2021 ha introdotto all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), un credito d’imposta pari all’80% delle spese sostenute per la riqualificazione di strutture alberghiere, a cui si aggiunge un contributo a fondo perduto – slegato dal tax credit – che può arrivare fino a 100 mila euro. Si tratta di un’ottima opportunità per le imprese turistiche che vogliono fare degli interventi che hanno rimandato più volte nel corse degli anni. La nostra associazione si è impegnata per ottenere il più possibile e lavorerà a fianco di coloro che vorranno cogliere questa opportunità.

 

Imprese ammesse all’agevolazione: le imprese alberghiere, le strutture che svolgono attività agrituristica, le strutture ricettive all’aria aperta, le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici.

 

Interventi ammissibili: interventi di incremento dell’efficienza energetica delle strutture, gli interventi di riqualificazione antisismica, di eliminazione delle barriere architettoniche, nonché le opere di manutenzione straordinaria, di restauro e risanamento conservativo collegate a detti interventi.

Sono inoltre ammessi gli interventi di digitalizzazione.

 

Spese ammissibili: macchinari, impianti e attrezzature, nuovi di fabbrica, e, con specifici limiti in percentuale rispetto all’investimento complessivo, servizi di progettazione, suolo aziendale e sue sistemazioni, fabbricati, opere murarie e assimilate, spese per la digitalizzazione.

 

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta per un importo massimo dell’80% delle spese sostenute, e in un contributo a fondo perduto per un importo massimo del 50%, con un limite di € 40.000.

 

E’ inoltre possibile usufruire di finanziamento agevolato a valere sul Fondo Nazionale per l’efficienza energetica, a condizione che almeno il 50% delle spese sia dedicato agli interventi di riqualificazione energetica.

A breve sarà inoltre comunicata la data di avvio della presentazione delle domande, da effettuarsi tramite piattaforma informatica che sarà messa a disposizione dal Ministero del Turismo.

 

Per ulteriori informazioni e per l’eventuale prenotazione della presentazione della domanda contattare Luca Boiardi 0573927758 – lucaboiardi@confesercenti.pistoia.it