“Confesercenti provinciale di Pistoia esprime la più vive congratulazioni per l’elezione di Fabio Cenni a presidente regionale Asshotel. Si  tratta di un importante ruolo al quale è chiamato un albergatore di Montecatini Terme. Di questo siamo orgogliosi. Al tempo stesso Cenni continuerà a rappresentare Assohotel della nostra realtà. E’ nostro impegno sostenerlo nel nuovo ruolo in modo che possa avere la forza di rappresentanza nei confronti della Regione, affinché il turismo sia davvero considerato un settore economico decisivo per l’economia toscana e, quindi, anche per la rinascita di Montecatini. 

A Fabio gli auguri più sinceri di buon lavoro a livello regionale. 

Inoltre come Confesercenti provinciale esprimiamo la soddisfazione per la nomina di Alessandra Bartolozzi ad asssessore al turismo a Montecatini. Da parte dell’associazione ci sarà sempre un costruttivo rapporto di collaborazione e di impegno per contribuire alla crescita dei flussi turistici a Montecatini, oltre alla salvezza delle Terme. Per la nostra associazione si tratta di due importanti soddisfazioni che dimostrano il valore dei nostri imprenditori e la loro volontà di lavorare per il bene della città e del settore che rappresentano”.

 

L’imprenditore montecatinese proseguirà anche nel suo incarico a Montecatini: «Mio contributo resta massimo e ora potrò sviluppare anche nuovi contatti a livello regionale».

L’assemblea elettiva di Assohotel Toscana, riunitasi giovedì a Firenze, ha eletto il nuovo presidente. Fabio Cenni, imprenditore di Montecatini Terme (suo l’hotel Ercolini e Savi di via San Martino), raccoglie il testimone da Anna Duchini che per due mandati ha guidato l’associazione di categoria che opera in rappresentanza degli operatori del settore ricettivo associati alla Confesercenti.

«Con grande entusiasmo, ma anche un po’ di timore ho accettato l’invito a ricoprire il ruolo di presidente regionale di Assohotel. In questi anni di presidenza provinciale – racconta il neopresidente Fabio Cenni – ho avuto la fortuna di conoscere e collaborare con la presidente uscente, che ringrazio per l’ottimo lavoro svolto e per tutto il supporto che potrà darmi nei prossimi mesi, nonché con gli uffici regionali e la presidenza regionale di Confesercenti, nella persona di Nico Gronchi che è sempre stato presente e ha supportato i bisogni del territorio e della categoria».

Il primo plauso per la nuova carica e l’augurio di un buon lavoro arriva dalla presidente uscente Anna Duchini. «È un onore passare il testimone della presidenza al collega Fabio, che ha una grande esperienza e una visione innovativa per sostenere le imprese alberghiere. Assohotel, con i suoi dirigenti e funzionari, ha sostenuto uno sforzo eccezionale durante questa dura pandemia e abbiamo affrontato insieme mesi veramente difficili. Grazie al mondo Confesercenti per questa esperienza. Ovviamente è un semplice saluto di arrivederci e un grande in bocca al lupo a tutta la nuova squadra. Buon lavoro!».

Durante la giornata è stato dato ampio spazio al futuro del settore turistico toscano. In una tavola rotonda dal titolo “Le prospettive del comparto ricettivo in Toscana” il tema è stato affrontato dal mondo delle istituzioni, grazie all’intervento di Leonardo Marras, assessore regionale alle attività produttive, e da quello scientifico, con l’intervento di Enrico Conti, ricercatore Irpet, e Alessandro Tortelli, direttore scientifico Centro studi turistici.

«Stiamo attraversando – conclude Cenni – un periodo difficilissimo, prima la pandemia, che ancora non ci siamo lasciati alle spalle, poi la guerra. Il turismo regionale va a diverse velocità, più forte quello all’aria aperta e più rallentato quello delle città e del termale. Nelle prossime settimane chiederò di incontrare tutti i referenti provinciali per avere da loro input e suggerimenti per impostare un lavoro proficuo per tutta la categoria. Allo stesso tempo il mio incarico a Montecatini andrà avanti fino al giugno 2023 e il mio contributo al territorio resterà massimo e sarà anzi rafforzato dalle nuove opportunità che ora si aprono con i contatti che potrò sviluppare anche a livello regionale».