Accogliamo con preoccupazione la notizia che vede un’altra volta “vacante” l’assessorato al turismo in una città come Montecatini Terme che ha questo settore come traino della sua intera economia.

Ma in questo momento preme sottolineare come Assohotel abbia, nei suoi precedenti interventi, avanzato critiche (e non “siluri”) – sempre nell’ottica di realizzare qualcosa di costruttivo e condiviso – alla gestione della consulta del turismo, e non certo dirette all’operato dell’ex assessore Greco. Una consulta non in grado di incidere sulla programmazione in quanto organo che finora si è limitato a prendere atto di decisioni già prese, piuttosto che essere di natura “consultiva” (come dice anche il suo nome) e luogo dove trovare una sintesi tra le varie istanze.

Abbiamo già specificato che parlare a marzo di programmazione per l’anno in corso è tardi ed è una metodologia di lavoro che non porta alcun tipo di risultato. La concertazione con le categorie economiche è infatti essenziale per evitare di sprecare risorse economiche. Solo tutti insieme, e con il coordinamento dell’amministrazione comunale nella sua interezza, è possibile costruire una efficace promozione turistica.

Anche per questo torniamo a chiedere la nomina di un assessore dedicato al turismo con conoscenza della materia, delle tempistiche e di come funziona questo importante settore dell’economia cittadina, come già affermato all’unanimità anche dal consiglio comunale.

Sottolineiamo inoltre che con le dimissioni della vicesindaca Francesca Greco viene a mancare anche l’assessorato alle attività produttive, altra delega estremamente importante per la città