In zona gialla anche per i bar (con attività prevalente quella identificata dal codice Ateco 56.3) l’attività di asporto diventa possibile fino alle 22, come per tutte le altre attività di somministrazione e di vendita: lo ha stabilito una circolare del ministero dell’Interno che ha eliminato il limite orario delle 18, che riguardava esclusivamente l’Ateco 56.3.

La Fiepet, la federazione dei pubblici esercizi di Confesercenti, esprime soddisfazione: “Accolta la nostra richiesta, fin da subito quella delle 18 appariva una limitazione incomprensibile”.

la circolare del ministero
la comunicazione del nostro ufficio legislativo, relativamente alla riapertura delle attività dei servizi di ristorazione svolte da qualsiasi esercizio nella zona gialla