Come da disposizioni dell’ultimo Decreto Legge varato dal Governo, da oggi, 6 agosto 2021, è obbligatorio il green pass per accedere a queste attività:
– palestre,
– piscine,
– teatri e cinema,
– stadi ed altri eventi sportivi,
– sale gioco,
– sagre e fiere,
– centri culturali, sociali e ricreativi,
– centri termali e parchi divertimento,
– concorsi,
– bar e ristoranti con consumo al tavolo al chiuso; NON serve per la consumazione al bancone o all’aperto.

La certificazione non viene richiesta per i bambini minori di anni 12 e ai soggetti esenti su base di idonea e specifica certificazione medica ed al momento non viene richiesta per quanto riguarda gli alberghi (né accesso, né consumazione pasti).

COSA CERTIFICA IL GREEN PASS?
La certificazione certifica:
– l’avvenuta vaccinazione (ciclo completo o solo prima dose);
– guarigione dal covid (validità 6 mesi);
– tampone molecolare o antigenico rapido negativo (validità 48 ore).

COME RICHIEDERLO?
– Se hai ricevuto il codice AUTHCODE via mail, basta andare sul sito www.dgc.gov.it, inserire i dati richiesti e procedere a scaricarlo. La medesima operazione può essere svolta anche tramite App Immuni o App IO.

– Se ancora non hai ancora ricevuto o hai smarrito il tuo AuthCode necessario per scaricarla, puoi recuperarlo subito da www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth con tessera sanitaria e data dell’evento (vaccinazione, guarigione o tampone negativo) e una volta recuperato il codice potrai procedere a scaricare il green pass procedendo come sopra.

– Se non si ha la disponibilità di strumenti informatici, rivolgersi al medico di medicina generale oppure in farmacia.

CHI PUO’ VERIFICARE IL GREEN PASS?
I soggetti abilitati alla verifica delle certificazioni verdi Covid-19 sono:
– I pubblici ufficiali nell’esercizio delle relative funzioni.
– Il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi iscritto nell’elenco di cui all’articolo 3, comma 8, della legge 15 luglio 2009, n. 94.
– I soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.
– Il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.
– I gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori sia prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.

Il processo di verifica prevede l’utilizzo dell’app gratuita di verifica nazionale VERIFICAC19, la quale deve essere installata su un dispositivo mobile. Tale applicazione può essere utilizzata in modalità offline poiché non necessita di connessione ad internet e non memorizzerà in alcun modo informazioni personali della persona verificata.