«Ci troviamo di fronte un settore, quello legato alle fiere, ormai dimenticato dagli organi di governo e senza nessun sostegno, con i banchi chiusi da marzo 2020. Per questo a livello di Anva Confesercenti Toscana abbiamo costituito un coordinamento fieristi, riunendo vari rappresentanti di tutte le nostre province».

Nella parole di Michele Merola, responsabile del sindacato ambulanti Anva Confesercenti Pistoia, c’è tutta l’amarezza per la situazione vissuta dal comparto fieristico. «Le fiere, così importanti e numerose nel nostro territorio provinciale, sono state cancellate senza appello dal governo e di conseguenza dai Comuni, nonostante si tratti di normali mercati per i quali basterebbe applicare i protocolli in vigore per quelli settimanali».

Da qui la decisione di Anva Toscana di alzare il tiro costituendo un direttivo dedicato ai fieristi. «A far da referente di questo direttivo – conclude Merola – è stato nominato un operatore della provincia di Pistoia, Gabriele Gori, fierista di Lamporecchio. Chiederemo in tempi rapidissimi un incontro a tutte le amministrazioni comunali per programmare la ripartenza di tutta una serie di eventi fieristici che non possono più attendere».