Nel mese di luglio 2022 il Decreto “Aiuti” prevede che i datori di lavoro possano riconoscere in busta paga ai lavoratori dipendenti un importo pari a 200 euro a titolo di una tantum.

I lavoratori dipendenti destinatari dell’importo devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Risultare destinatari dell’esonero contributivo 0,80% , avendo conseguito un imponibile previdenziale non superiore a 2.692 euroalmeno in una mensilità del primo quadrimestre 2022;
  • Non essere titolari di trattamenti pensionistici;
  • Non appartenere ad un nucleo familiare titolare di reddito di cittadinanza.

Anche se titolari di più rapporti di lavoro, l’una tantum verrà erogato una sola volta.

I lavoratori che soddisfano tutti i precedenti requisiti devono presentare l’autodichiarazione  al proprio datore di lavoro il prima possibile.

Per il datore di lavoro, l’indennità erogata rappresenta un credito maturato nei confronti dell’INPS che sarà compensato attraverso la denuncia UniEmens e verrà recuperato con il primo pagamento dei contributi relativi alla mensilità di erogazione.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio gestione risorse umane