E’ nata, sotto l’ombrello di Confesercenti, Confsafit, la federazione che unisce imprese, associazioni e società sportive che operano nel campo di salute, fitness, danza, yoga, pilates e sport da combattimento e di base che riunisce le palestre e le imprese. La federazione di categoria avrà carattere regionale, e il presidente sarà Stefano Stacchini, anche se le varie province avranno responsabili territoriali. Sono già un centinaio le imprese che hanno aderito all’iniziativa.

 «Entriamo così nel mondo di sport e salute – afferma Michele Merola di Confesercenti Pistoia – vogliamo essere al fianco di queste attività, perché queste sono realtà economiche, che pagano le tasse, che creano posti di lavoro; non deve passare il concetto che siano un semplice luogo di svago». E questo vale anche nei casi in cui, a gestire le strutture, siano associazioni o società dilettantistiche, che comunque mantengono una visione d’impresa”.

Questo genere di attività ha collezionato, in questa pandemia, 309 giorni di chiusura, con perdite medie del 70%, mentre i ristori hanno coperto appena il 6% dei costi. L’8% ha già chiuso, e il 38% dichiara di essere a rischio chiusura.

Questo è un settore che, a livello nazionale, conta 100.000 imprese, di cui 25.000 solo nel settore fitness e wellness, e che coinvolge milioni di persone, tra cui bambini, con un giro d’affari di 12 miliardi di euro e 120 mila posti di lavoro.