fbpx
Normativa, regole e cartelli informativi - Confesercenti Pistoia

Torna alla Homepage

Normativa, regole e cartelli informativi

Normativa

NEWS!!

Green Pass

Come da disposizioni dell’ultimo Decreto Legge varato dal Governo, da oggi, 6 agosto 2021, è obbligatorio il green pass per accedere a queste attività:

– palestre, 

– piscine, 

– teatri e cinema, 

– stadi ed altri eventi sportivi,

– sale gioco,

– sagre e fiere,

– centri culturali, sociali e ricreativi,

– centri termali e parchi divertimento,

– concorsi,

– bar e ristoranti con consumo al tavolo al chiuso; NON serve per la consumazione al bancone o all’aperto. 

La certificazione non viene richiesta per i bambini minori di anni 12 e ai soggetti esenti su base di idonea e specifica certificazione medica ed al momento non viene richiesta per quanto riguarda gli alberghi (né accesso, né consumazione pasti).

COSA CERTIFICA IL GREEN PASS?

La certificazione certifica:

– l’avvenuta vaccinazione (ciclo completo o solo prima dose);

– guarigione dal covid (validità 6 mesi);

– tampone molecolare o antigenico rapido negativo (validità 48 ore).

COME RICHIEDERLO?

– Se hai ricevuto il codice AUTHCODE via mail, basta andare sul sito www.dgc.gov.it, inserire i dati richiesti e procedere a scaricarlo. La medesima operazione può essere svolta anche tramite App Immuni o App IO.

– Se ancora non hai ancora ricevuto o hai smarrito il tuo AuthCode necessario per scaricarla, puoi recuperarlo subito da www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth con tessera sanitaria e data dell’evento (vaccinazione, guarigione o tampone negativo) e una volta recuperato il codice potrai procedere a scaricare il green pass procedendo come sopra.

– Se non si ha la disponibilità di strumenti informatici, rivolgersi al medico di medicina generale oppure in farmacia.

CHI PUO’ VERIFICARE IL GREEN PASS?

I soggetti abilitati alla verifica delle certificazioni verdi Covid-19 sono:

– I pubblici ufficiali nell’esercizio delle relative funzioni.

– Il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi iscritto nell’elenco di cui all’articolo 3, comma 8, della legge 15 luglio 2009, n. 94.

– I soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.

– Il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.

– I gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori sia prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.   

Il processo di verifica prevede l’utilizzo dell’app gratuita di verifica nazionale VERIFICAC19, la quale deve essere installata su un dispositivo mobile. Tale applicazione può essere utilizzata in modalità offline poiché non necessita di connessione ad internet e non memorizzerà in alcun modo informazioni personali della persona verificata.

Zone a colori

L’incidenza dei contagi resta in vigore ma non sarà più il criterio guida per la scelta delle colorazioni (banca, gialla, arancione, rossa) delle Regioni. Dal primo agosto i due parametri principali saranno:

  1. il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19,
  2. il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19.

Si resta in zona bianca 

Le Regioni restano in zona bianca se:

a. l’incidenza settimanale dei contagi è inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive

b. qualora si verifichi un’incidenza superiore a 50 casi per 100.000 abitanti, la Regione resta in zona bianca se si verifica una delle due condizioni successive:

  1. il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 15 per cento;
    oppure
  2. il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 10 per cento;

Da bianca a gialla

È necessario che si verifichino alcune condizioni perché una Regione passi alla colorazione gialla

a. l’incidenza settimanale dei contagi deve essere pari o superiore a 50 ogni 100.000 abitanti a condizione che il tasso di occupazione dei posti letto in area medica sia superiore al 15 per cento e il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 sia superiore al 10 per cento;

b. qualora si verifichi un’incidenza pari o superiore a 150 casi per 100.000 abitanti, la Regione resta in zona gialla se si verificano una delle due condizioni successive

  1. il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 30 per cento;
    oppure
  2. il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 è uguale o inferiore al 20 per cento;

Da giallo ad arancione

È necessario che si verifichi un’incidenza settimanale dei contagi pari o superiore a 150 ogni 100.000 abitanti e aver contestualmente superato i limiti di occupazione dei posti letto di area medica e terapia intensiva prevista per la zona gialla

Da arancione a rosso

Una Regione è in zona rossa in presenza di un’incidenza pari o superiore a 150 casi per 100.000 abitanti e se si verificano entrambe le condizioni successive

a. il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da COVID-19 è superiore al 40 per cento;

b. il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da COVID-19 è superiore 30 per cento.

Misure per lo svolgimento degli spettacoli culturali

In zona bianca e in zona gialla, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto, sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale, e l’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19.

In zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso nel caso di eventi con un numero di spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500 al chiuso.

In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all’aperto e a 1.000 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto di linee guida adottate.

Misure per gli eventi sportivi

Inoltre per la partecipazione del pubblico sia agli eventi e alle competizioni di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano e del Comitato italiano paralimpico, riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali sia agli eventi e le competizioni sportivi diversi da quelli citati si applicano le seguenti prescrizioni:

In zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso.

In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana, sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico

Sanzioni

I titolari o i gestori dei servizi e delle attività autorizzati previa esibizione del Green pass sono tenuti a verificare che l’accesso a questi servizi e attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni.
In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

Fondo discoteche

È istituito un fondo per i ristori alle sale da ballo.

Tamponi a prezzo ridotto

Il Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19 definisce d’intesa con il Ministro della salute un protocollo d’intesa con le farmacie e con le altre strutture sanitarie al fine di assicurare fino al 30 settembre 2021 la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzi contenuti che tengano conto dei costi di acquisto.


LINEE GUIDA IN VIGORE DAL 01/06/2021

Si raccomanda, per la propria attività di competenza, l’osservanza delle norme stabilite dal Ministero della Salute.

Gli uffici della Confesercenti di Pistoia restano a disposizione per ogni chiarimento in merito.

RISTORAZIONE E CERIMONIE 

ATTIVITA’ TURISTICHE E RICETTIVE

CINEMA E SPETTACOLI DAL VIVO

PISCINE TERMALI E CENTRI BENESSERE

SERVIZI ALLA PERSONA

COMMERCIO

MUSEI, ARCHIVI, BIBLIOTECHE E LUOGHI DELLA CULTURA

PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO

CIRCOLI CULTURALI E RICREATIVI

CONGRESSI E GRANDI EVENTI FIERISTICI

SALE GIOCHI, SALE SCOMMESSE, SALE BINGO E CASINO’

SAGRE E FIERE LOCALI

CORSI DI FORMAZIONE


Protocollo sicurezza Covid-19: come attenersi alla normativa

Regolamento Aziendale Anti Contagio da allegare al D.V.R

Con il DPCM del 11/03/2020 e quale strumento attuativo di quanto stabilito nel Protocollo di Intesa del 14/03/2020 così come aggiornato il 24 Aprile 2020 e DL n.33 del 16/05/2020 e DPCM 17/05/2020 e delibere, ordinanze Regione Toscana  le imprese – in attività o in attesa di riaprire – dovranno seguire precise regole per la gestione dell’igiene e della sicurezza negli ambienti.

Il nostro sevizio di Sicurezza offre un affiancamento e la gestione delle procedure da parte di personale qualificato da mettere in atto attraverso:

  • supporto alla ditta del modulo di controllo del protocollo anticontagio obbligatorio da inviare alla Regione Toscana (entro il 31 maggio per tutte le attività aperte alla data del 18 aprile e che ancora non hanno provveduto, entro 30 giorni dalla data di riapertura per tutte le altre attività)
  • stesura Regolamento Aziendale Anti Contagio da allegare al Aggiornamento D.V.R  personalizzato
  • invio materiale informativo da affiggere in azienda
  • supporto tecnico per la risoluzione, l’applicazione e il mantenimento delle condizioni di sicurezza

Per informazioni e preventivi:

Maggini Luisa – tel. 0573927737

email luisamaggini@confesercenti.pistoia.it

nei seguenti orari:

  • Lunedi e venerdì mattina: 09.00-12.30
  • Martedì mercoledì e giovedì mattina: 09.00-12.00
  • Mercoledì pomeriggio: 14.30-17.00

Sanificazione dell’attività

La sanificazione può essere fatta dal titolare del negozio ed è obbligatoria almeno una volta al giorno, utilizzando prodotti quali etanolo a concentrazioni pari al 70% ovvero i prodotti a base di cloro a una concentrazione di 0,1% e 0,5% di cloro attivo (candeggina) o ad altri prodotti disinfettanti ad attività virucida, concentrandosi in particolare sulle superfici toccate più di frequente (ad esempio porte, maniglie, tavoli, servizi igenici etc).

Tali adempimenti devono essere ordinariamente registrati da parte del datore di lavoro o suo delegato, su supporto cartaceo o informatico, con auto-dichiarazione.

Va garantito, per quanto possibile, anche il ricambio di aria e la sanificazione degli impianti di aerazione (pulizia filtri), che altrimenti dovranno rimanere spenti.

Scarica qui il REGISTRO DI SANIFICAZIONE GIORNALIERO


Cartelli informativi per i clienti utili per tutte le tipologie di attività

SCARICA QUI LE VERSIONI PER LA STAMPA DEI CARTELLI GENERICI:

CARTELLI IN INGLESE PER LA STAMPA


Cartelli informativi per i clienti specifici per tipologia attività

Servizi alla persona (parrucchiere ed estetiste)

INFORMATIVA CLIENTI

Pubblici esercizi

NUOVI CARTELLI PER I PUBBLICI ESERCIZI IN BASE AL DPCM DEL 18 OTTOBRE 2020

NUOVI CARTELLI PER I PUBBLICI ESERCIZI IN BASE AL DECRETO GREEN PASS

– Commercio al dettaglio

– Commercio su area pubblica

– Strutture ricettive


Cartelli informativi per comunicazioni interne

INFORMAZIONI DIPENDENTI

INFORMAZIONI FORNITORI


Questa sezione è realizzata con il contributo di

Camera di Commercio di Pistoia e Prato

 

Clicca per scoprire tutte le news e i riferimenti per il tuo settore!

Connessioni Confesercenti Pistoia - Network aziende partner Confesercenti Pistoia
Un network di aziende a portata di click!
Connessioni è il progetto di Confesercenti Pistoia per la promozione dei soci.

Scopri tutte le connessioni

Confesercenti Pistoia per il territorio

Toscana Turismo & Congressi

Toscana Turismo & Congressi

progetto

Scopri di più
Montagna Pistoiese

Montagna Pistoiese

progetto

Scopri di più
Centri Commerciali Naturali

Centri Commerciali Naturali

progetto

Scopri di più
Vetrina Toscana

Vetrina Toscana

progetto

Scopri di più

Sedi di Confesercenti

Confesercenti Pistoia - Sede di

Pistoia

Via Luigi Galvani 17, ZI: S.Agostino – 51100 Pistoia PT
Tel: +39 0573 92771 – Fax: 0573 934494
Email: confpistoia@confesercenti.pistoia.it

Confesercenti Pistoia - Sede di

Montecatini Terme

Via Ugo Foscolo n. 43/45 – 51016 Montecatini Terme PT
Tel: +39 0572 95721 Fax: 0572 954212
Email: confmontecatini@confesercenti.pistoia.it

Confesercenti Pistoia - Sede di

Lamporecchio

Via Martiri del Padule, 1/A, 51035 Lamporecchio PT
Tel: +39 0573 803069 Interno 6
Email: confpistoia@confesercenti.pistoia.it