In provincia di Pistoia impennata di reati contro il patrimonio. Verdiani: “Giusto non impedire a cittadini e commercianti di difendersi”

Sono piovute critiche da più parti sul testo approvato recentemente dal Senato, riguardo le modifiche apportate alla legge sulla legittima difesa. Ma per Giovanni Verdiani – presidente provinciale e regionale Assotabaccai, titolare di una tabaccheria a Lamporecchio – anche alla luce dei numerosi atti criminali che sono avvenuti negli ultimi tempi in provincia di Pistoia la natura di questa legge è invece positiva.

“Leggi perfette, in Italia – dice Verdiani – non ce ne sono molte e in questo caso il testo modificato aveva sicuramente bisogno di un aggiornamento, di un equilibrio diverso in riferimento al concetto della proporzionalità e della legittimità della difesa. Alcuni affermano che le forze dell’ordine verrebbero così sminuite nel loro compito d’intervento in difesa del cittadino, ma trascurano il fatto che le stesse forze di sicurezza non possono intervenire con rapidità in tutti i casi. Ci sono purtroppo rapine, intrusioni, furti e aggressioni che avvengono in pochi istanti a danni di cittadini e imprese commerciali (e nell’ultimo periodo abbiamo assistito a un’impennata di questi reati nel nostro territorio, soprattutto a danno di tabaccherie e distributori di carburanti). Ci sono altresì cittadini che vivono in zone appartate o lontane dai centri abitati, in zone poco raggiungibili. In questi casi è impossibile che le forze dell’ordine possano intervenire in tempo rapido per sventare l’azione criminale”.

 

“Pertanto – prosegue Verdiani – la tesi sullo snaturamento delle forze dell’ordine è priva di ogni logica. Impedire ai cittadini e alle attività commerciali di difendersi con rapidità e in modo appropriato non sarebbe giusto ed è questo che sarebbe davvero anticostituzionale, non la modifica alla legge. La difesa va attuata in tempi rapidi, il criminale non attende, agisce: chi è in grado di difendere se stesso, i propri cari e il patrimonio deve poterlo fare senza esitazione e senza ripercussioni legali”.

 

Per Assotabaccai, in definitiva, l’analisi complessiva di questa nuova legge è abbastanza positiva, anche alla luce del severo inasprimento che è stato contestualmente previsto sulle pene inerenti reati quali furto, rapina ecc. La modifica di questa norma, oltre a riequilibrare i concetti di proporzionalità e legittimità della difesa, contribuirà anche a dissuadere le azioni criminali.

 

“Tutto ciò – conclude Veridiani – fermo restando che deve continuare il potenziamento delle forze dell’ordine, che rimangono la principale risorsa per la lotta alla criminalità. E’ questo che ci aspettiamo”.