Se ne è parlato ieri durante l’assemblea provinciale di Anva Confesercenti

Si è svolta ieri l’assemblea provinciale di Anva Confesercenti, il sindacato che conta il maggior numero di iscritti nell’ambito del commercio su area pubblica. L’iniziativa, alla quale hanno preso parte numerosi operatori della provincia di Pistoia, coordinata dal responsabile territoriale Michele Merola, ha visto la partecipazione del presidente nazionale Anva Maurizio Innocenti e del responsabile Anva Toscana Gianluca Naldoni.

La rappresentanza associativa è stata proprio uno dei punti cardine su cui si è focalizzata l’assemblea, anche in relazione alle novità introdotte dalla nuova legge sul commercio che ha stabilito i soggetti legittimati a partecipare ai tavoli di concertazione (ovvero le associazioni firmatarie dei contratti nazionali del lavoro).

L’incontro è stato poi l’occasione per fare il punto dopo l’uscita della categoria dei commercianti su area pubblica dalla direttiva Bolkestein, oltre che illustrare l’importante lavoro messo in campo da Anva nei confronti della Regione Toscana, che portato il rinnovo tacito in 12 anni delle concessioni su mercati e fiere. Un lavoro mirato a permettere al settore di uscire da un decennio di incertezza e che ha generato un processo di dequalificazione dei mercati.

Infine, sono state affrontate problematiche sui mercati e fiere presenti nella provincia di Pistoia e per le quali fin da subito ci saranno tavoli di lavoro con le varie amministrazioni comunali. In particolare il lavoro sul mercato bisettimanale di Pistoia e la sua riqualificazione con un progetto di prossima applicazione in piazza del Duomo; la risoluzione di problematiche a Montecatini, dove recentemente sono state fatte segnalazioni all’amministrazione comunale, oltre che i percorsi già in essere a Lamporecchio e Monsummano. Anche le fiere che valorizzano il territorio da Pistoia a Serravalle meritano apprendimenti per risolvere determinate criticità.