Il Decreto Ristori prevede interventi a favore delle imprese coinvolte dalle restrizioni previste dai DPCM 25/10/2020 e 03/11/2020.

Nello specifico sono riconosciuti;

  • Ristori a fondo perduto
  • Sospensione dei versamenti tributari (es. acconto Novembre, IVA, ritenute alla fonte, etc.)
  • Sospensione dei versamenti contributivi ed assistenziali (es. Inps, Inail)
  • Disposizioni fiscali
  • Disposizioni in materia di lavoro, compresa CIG.

Le disposizioni di slittamento sono applicabili in relazione alla tipologia di attività e alle classificazioni previste dai DPCM. Per questo motivo è opportuna una specifica consulenza.

  • Ogni socio che ha bisogno di chiarimenti o di presentare istanza per le misure di ristoro, è a conoscenza che i servizi competenti (in particolare quelli sindacale, contabilità e paghe) di Confesercenti Pistoia sono sempre a disposizione.

         E’ possibile in ogni caso contattarci al n. 0573-92771

E’ doveroso mettere in evidenza che i provvedimenti governativi e classificazioni territoriali, hanno lasciato purtroppo scoperte ampie fasce di imprese ed intere filiere settoriali (comparto HORECA, Wedding, Fieristi, Agenti di commercio, Operatori turistici).

Per questo motivo Confesercenti continuerà a chiedere interventi specifici per le imprese delle categorie e dei settori esclusi. E’ stato istituito, infatti, il tavolo di confronto e di monitoraggio con il Governo, così come da noi richiesto.

Così come pure, rivendicheremo con forza l’esigenza di prendere come riferimento, per il contributo a fondo perduto, non esclusivamente il mese di Aprile dell’anno precedente. Questo risponde in particolare alla realtà delle imprese stagionali, come sono gli alberghi di Montecatini Terme.

Ovviamente saranno richiesti anche interventi strutturali (esonero dal pagamento Tosap e tari per 2020 e 2021), diversa politica del credito e sostegno alle imprese per tutto il 2021, per garantire la loro sopravvivenza e per la ripresa.

Continueremo come sempre a tenervi puntualmente aggiornati