Cari Colleghi, a seguito delle ultime fuorvianti informazioni che da più parti arrivano alla categoria, premesso che ciascuno è libero di manifestare come, quando e dove vuole, non permettiamo a nessuno di raccontare falsità, né accusare le nostre Associazioni di cose che non abbiamo mai detto.

Nei recenti incontri con il Governo nelle persone dei Viceministri Castelli e Misiani abbiamo presentato le richieste seguenti:

  • SULL’ARTICOLO 97 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2020 ABBIAMO RICHIESTO LO STRALCIO E PRESENTATO IN OGNI CASO UNA PROPOSTA ALTERNATIVA CHE PREVEDE COMUNQUE CHE I COMUNI NON POSSANO AUMENTARE LA COSAP
  • SU SCONTRINI ELETTRONICI E POS ABBIAMO CHIESTO DI RINVIARE LE NORME E QUANTOMENO DI ABROGARE LE SANZIONI PREVISTE
  • SUL REGIME FISCALE ABBIAMO CHIESTO DI INNALZARE IL LIMITE FORFETARIO A 150.000 EURO E LA CONTESTUALE SOPPRESSIONE DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI
  • SUL RINNOVO DELLE CONCESSIONI IN SCADENZA NEL 2020 ABBIAMO CHIESTO DI METTERE  GIA’ NELLA FINANZIARIA IL RINNOVO AUTOMATICO.

Le Nostre Associazioni sono impegnate come sempre sui problemi e sulla difesa della Categoria nei fatti e non a parole.