Brand Reputation Territoriale a Montecatini Terme

Il progetto “Brand Reputation Territoriale”, cofinanzato dal comune di Montecatini Terme, prevede un’analisi periodica dei dati evidenziando punti di forza e di debolezza della città e traccerà lo stato di partenza, la situazione  iniziale da cui costruire le future strategie e attività. I dati verranno inviati periodicamente a tutte le strutture ricettive di Montecatini per dare anche a loro la possibilità di effettuare eventuali correzioni e studiare nuove strategie di vendita e promozione. Tale progetto è stato presentato nella sala consiliare mercoledì 13 settembre con l’assessora al turismo Alessandra De Paola del Comune di Montecatini Terme, Fabio Cenni Presidente Assohotel Confesercenti e Romanelli di Travel Appeal.

Quello che andremo a monitorare saranno i dati di:

  • Territorio
  • Strutture ricettive
  • Pubblici esercizi (ristorazione)
  • Risorse culturali

Quando ho assunto la presidenza nel 2015, ha detto il presidente Assohotel Confesercenti Pistoia Fabio Cenni, ho manifestato la volontà di far crescere la nostra categoria e aggiornarla perché il lavoro dell’imprenditore turistico alberghiero è fortemente cambiato negli ultimi dieci anni. Avvertivo, e lo avverto tutt’oggi, che in molti vi era la percezione di questo cambiamento e al tempo stesso il bisogno di formazione. In questi due anni abbiamo organizzato diversi corsi specifici che hanno visto partecipare sia strutture a noi associate che non, e tutte hanno apprezzato il metodo di lavoro intrapreso, ovvero il puntare su argomenti estremamente attuali, spiegati da persone competenti e in grado di lasciare nelle mani del partecipante strumenti di immediata applicazione. Questo percorso continuerà quest’anno con altri due corsi che si svolgeranno come sempre nel periodo invernale quando si è meno occupati dal lavoro. 

In questi corsi abbiamo imparato le tecniche di vendita, di commercializzazione, di distribuzione ma soprattutto l’importanza della reputazione di ogni singola struttura, reputazione che si riflette immediatamente sul prezzo di vendita praticato.

Da qui abbiamo intuito che il paradigma che lega prezzo e reputazione di una singola struttura deve esistere anche a livello aggregato su tutta la città e ci siamo quindi messi alla ricerca di un prodotto che analizzasse in qualche modo la reputazione  di Montecatini e al tempo stesso “ascoltasse” la rete. Abbiamo così incontrato Travel Appeal una ormai “ex start up”, che in pochi anni ha sviluppato tool e algoritmi in grado di leggere la rete e analizzare i dati sulle strutture ricettive, pubblici esercizi e attività della città. Abbiamo quindi presentato il progetto al comune chiedendo di cofinanziarci l’operazione, in quanto i risultati di tale investimento li avremmo messi a disposizione non soltanto dei nostri soci ma di tutta la categoria. 

Ed eccoci ad oggi, dopo un’estate di lavoro sui dati estrapolati dalla rete, Travel Appeal ci presenta un analisi della reputazione tra il 1/9/16 e il 31/8/17 che anche per ragioni di tempo riguarda solo le strutture ricettive, ma che da ora in avanti riguarderà anche ristoranti e attività. Questa analisi ci dirà quali sono i clienti della nostra città, quali caratteristiche hanno, quali sono i più soddisfatti e i meno soddisfatti, come ci comportiamo noi albergatori rispetto ai loro commenti (dato importantissimo), il riflesso degli eventi sulla reputazione cittadina.

 

Non solo, da oggi abbiamo uno strumento in grado di monitorare come questi dati evolvono, come evolviamo noi albergatori e come va il mercato. Il monitoraggio non riguarderà solo le strutture ricettive, come abbiamo detto, ma anche i pubblici esercizi nonché attività della città come ad esempio il moca o le terme.

Nello specifico con aggiornamenti in real time possiamo capire com’è la qualità percepita delle strutture ricettive di Montecatini, quali sono i punti di forza e debolezza, che vanno dal gradimento degli ospiti (le recensioni), al loro comportamento sui social, alla qualità dei loro siti internet, fornendo quindi un vero e proprio strumento di consulenza agli alberghi su come migliorarsi.

Oltre a questo, nei periodi più importanti dell’anno potremo capire come sta andando la stagione con dati nuovi:

Fino ad oggi l’unico dato che avevamo per capire l’andamento della stagione era il numero di presenze, ma riempire l’albergo con clienti russi che stanno 15 giorni o con cinesi, turchi o studenti può essere uguale dal punto di vista delle presenze, un po’ meno da quello del fatturato, e i colleghi albergatori (presenti in sala) lo sanno bene. Lo sa bene anche il nostro Assessore che in mancanza d’altro si trova a commentare periodicamente i dati raccolti dalla provincia. Da oggi ha uno strumento in più, da oggi possiamo monitorare anche i prezzi di vendita delle camere (grazie ad un accordo tra Booking.com e Travel Appeal) e potremo quindi vedere se la stagione sta andando bene o se un determinato evento sta portando i frutti desiderati parlando non più di presenze con un ritardo di 2 mesi, ma di fatturati con una previsione di 2 e più mesi.

Avrete capito come questo progetto sia di sostegno agli alberghi, ristoranti e a tutte le attività cittadine, ma al tempo stesso di sostegno all’attività sindacale che quotidianamente portiamo avanti, fornendo dati e informazioni reali su eventuali (speriamo pochi) problemi percepiti in città, in modo da poter, dati alla mano, chiedere all’amministrazione o ai vari enti di volta in volta coinvolti azioni correttive rapide per risolvere l’insorgere di insoddisfazioni.