Apprendiamo che la maggioranza del consiglio comunale ha deciso che Montecatini non ha bisogno di un assessore al turismo, o per essere più precisi, che non servirebbe un assessore dedicato ma sarebbe sufficiente una delega da aggiungere a un assessore già presente in giunta.

Il tessuto economico della città si fonda sul turismo ed è necessario capire che serve assolutamente una persona seria e competente che segua costantemente questa materia specifica. Montecatini non è Firenze, che possiede comunque un prodotto ben specifico che richiamerà sempre turisti da tutto il mondo e ha una struttura turistica importante che funziona a prescindere dall’assessore.

Noi non abbiamo niente di tutto ciò, ma abbiamo bisogno di costruirlo con una figura presente e competente. Quindi ci chiediamo come sia possibile prendere una decisione del genere, soprattutto a seguito anche di promesse fatte in assemblee e riunioni varie da parte del sindaco Luca Baroncini, in cui si garantiva proprio la nomina di un assessore al turismo.

Più che in ogni altro momento Montecatini ha bisogno di una figura di riferimento e non di un assessore che si dedichi alla materia nei ritagli di tempo. Qui c’è da ripartire dalle basi, dalla costruzione di nuovi prodotti, dalla disponibilità ad ascoltare e accogliere proposte e progetti, da una collaborazione costante con le Terme per un collegamento con i nuovi servizi che stanno nascendo.

La nostra associazione, in quanto rappresentante delle strutture alberghiere, è sempre stata disposta a collaborare, ma chiediamo nuovamente che l’amministrazione comunale non prenda decisioni date solo dagli interessi dei partiti, ma per il bene di Montecatini e del suo futuro.