Confesercenti Pistoia

La Montagna del nostro Appennino deve avere l’ambizione di collegare nel modo più completo i versanti toscano e emiliano.

A seguito di Assemblea dei cittadini svoltasi nella giornata di ieri a Cutigliano, riteniamo importante riportare la posizione rappresentata da Confesercenti a firma del suo presidente Provinciale Lorenzini Pierluigi presente all’iniziativa (molto partecipata), nella quale si evidenzia come, la nostra associazione, intenda essere presente in qualsiasi percorso di crescita legato al territorio della Montagna Pistoiese.

La linea di Confesercenti è sempre stata guidata dalla visione e dall’obiettivo di una crescita economica e sociale di tutto l’Appennino Tosco Emiliano, i cui comprensori sono complementari e non in concorrenza nel senso negativo del termine. Ogni realtà, infatti, possiede importanti peculiarità che rendono più ricca l’offerta. A supporto di questa nostra posizione portiamo ad esempio il Paradise Ski (Francia), il Sella Ronda (Veneto, Trentino, Alto Adige) con i suoi 4 passi, dove tra l’altro i territori non sono contigui ma distanti tra loro. Questi ambiti regionali hanno avuto il coraggio di unire ricchezze territoriali diverse che hanno portato successo e fama mondiale, con organizzazione di gare di sci di coppa del mondo. A livello di candidature olimpica il CONI ha avuto il coraggio di presentare gli impianti di tre Regioni. Non commettiamo l’errore di avere paura di crescere con il miope pensiero di rischiare di perdere quello che abbiamo. Dobbiamo avere la consapevolezza che lo sviluppo porta benessere a tutti. Oggi, in assenza d’investimenti, gestiamo con tanti sacrifici la crisi e la Montagna corre il pericolo di morire. La Montagna del nostro Appennino deve avere l’ambizione di collegare nel modo più completo i versanti toscano e emiliano, senza pregiudizi, gelosie, guerre tra territori e frapposizione di ostacoli. Sono, pertanto, benvenuti progetti ambiziosi, come quello proposto dai Sindaci di Abetone/Cutigliano, Sestola, Fiumalbo, che noi sicuramente sosterremo. Al tempo stesso, sarebbe assolutamente folle e privo di senso perdere la progettualità ed i fondi esistenti necessari a realizzare, nei tempi più brevi possibili, il collegamento La doganaccia/Corno alle Scale.

Confesercenti, perciò, avanza un accorato appello a tutti i soggetti interessati affinché siano impegnati a dare il loro costruttivo apporto con il massimo impegno, nell’obiettivo irrinunciabile di aprire finalmente per la Montagna una stagione di investimenti e di sviluppo. Riteniamo questo traguardo fondamentale per la popolazione residente, le imprese e l’occupazione. La Montagna che non offra possibilità di lavoro è destinata a spopolarsi e ad essere abbandonata con conseguenze nefaste, anche per la tutela del territorio.

Rivolgiamo, altresì, un invito per un impegno particolare alle Istituzioni, dalla Regione ai Comuni, alla stessa Sovraintendenza la cui funzione e coinvolgimento è essenziale per realizzare progetti sostenibili, indispensabile per valorizzare le bellezze della Montagna e del suo territorio nell’interesse generale.

Cutigliano, 18 Ottobre 2018

Pier Luigi Lorenzini – Presidente provinciale Confesercenti Pistoia

Share

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendotia alla newsletter di Confesercenti Pistoia potrai essere sempre informato su tutte le novità.
Leggi la nostra Privacy policy

Privacy policy